Dalla psicologa

Executive Coaching

 

Migliorare la prestazione attuale e Sviluppare il potenziale

L'executive coaching si propone, insieme al cliente, di individuare ed elaborare in modo rapido ed efficace le priorità e i propri obiettivi, consentendone il raggiungimento in modo efficace, sul piano delle strategie, della comunicazione e della relazione che questo si trova ad avere con se stesso, con gli altri e con il contesto esterno. 

Per far ciò si interviene sui limiti, sui blocchi e sulle difficoltà legate alla performance, trasformandole in risorse, facendo emergere e massimizzando le potenzialità latenti e creando le condizioni per l’apprendimento e la crescita. "L'executive coaching è un processo a due  vie attraverso  cui  gli individui identificano nuove possibilità, risorse e opportunità nel perseguimento e di obiettivi specifici e per migliorare la loro performance " (Eaton, 2000)

Il coaching può essere utile per sviluppare:


·       Capacità di leadeship

·       Capacità di essere assertivi

·       Capacità di problem solving

·       Capacità di team building

·       Capacità di lavorare in squadra

·       Capacità di delegare

·       Capacità di motivare

·       Autostima

·       Competenze per fronteggiare ansia e stress

·       Competenze relazionali

In cosa consiste l'intervento?

L'intervento mira ad esaminare la situazione attuale definendo il punto in cui si desidera arrivare, elaborando e applicando un piano di azione che colleghi il punto di partenza e quello di arrivo.

L’obiettivo del percorso, non necessariamente deve essere un obiettivo oggettivo, di comportamento, misurabile, etc.: cliente e consulente devono però identificare uno stato futuro auspicato, che possa essere descritto e che orienti il percorso.

Questo obiettivo deve essere il più possibile formulato in modo semplice, concreto e senza eccessi di astrazione.